Chi mi segue

Visualizzazioni totali

sabato 19 marzo 2011

Zeppole di San Giuseppe


La mia domanda è: perchè alcuni dolci si devono fare solo una volta l'anno se sono poi così buoni??
E' davvero un peccato,perchè per fare le zeppole di San Giuseppe non ci vuole tantissimo tempo e,in poco meno di 3 ore si crea qualcosa di veramente esaltante per le papille gustative.
Ho preso spunto dalla ricetta presa sul sito di GialloZafferano apportando qualche piccola modifica.
Quando si comincia ad avere una certa dimestichezza ai fornelli, si può avere la piccola presunzione di fare delle variazioni,sapendo che poi andranno a buon fine...e così ho fatto

Le dosi sono per una decina di zeppole.

Acqua 250 ml
Burro 70 gr
Farina 150 gr
Limoni la scorza grattugiata di 1
Sale 1 pizzico
Uova medio-grandi 3 ( io ne ho messe 4 perchè erano piccoline )
Zucchero 50 gr

per la crema pasticcera

Farina 30 gr
Latte fresco 250 ml
Limoni la scorza di 1/2
Uova solo tuorli 3
Vaniglia mezzo baccello ( io ho messo una puntina di quella in polvere)
Zucchero 50 gr

Per la decorazione

Zucchero a velo
amarene sciroppate o ciliegie candite


Per prima cosa preparate la crema pasticcera.
Fate sobbollire il latte(tranne mezzo bicchiere)in una capiente casseruola con la vaniglia, e la scorza del limone poi toglietelo dal fuoco e lasciatelo in infusione per 10 minuti.
In una terrina a parte lavorate i tuorli con lo zucchero con l'aiuto di uno sbattitore elettrico,o delle fruste fino a ottenere una crema spumosa e biancastra;versate un terzo del latte tiepido a filo poi incorporate pian piano la farina setacciata.Continuate a sbattere con le fruste,togliete la stecca di vaniglia(se avete usato questa) e la scorza del limone che avete lasciato in infusione nel latte e aggiungete nella casseruola,poco alla volta e mescolando con una frusta,il composto di uova, farina, zucchero e latte. A questo punto portate ad ebollizione il tutto e, mescolando continuamente, lasciate sobbollire a fuoco dolce finchè il composto si addensi, sbattendo di continuo con la frusta per evitare che si formino grumi alternando l'aggiunta del latte freddo che avete tenuto da parte.
Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare la crema, mescolando di tanto in tanto. La crema è pronta.A questo punto mettetela in un contenitore e copritela con della pellicola a contatto e fatela raffreddare in frigorifero fino a quando non servirà per farcire le nostre zeppole


Nel frattempo preparate l’impasto delle zeppole versando l’acqua in un pentolino dal fondo spesso, aggiungendo il sale e il burro a pezzetti e portando lentamente ad ebollizione. Non appena il burro sarà sciolto e l’acqua bollirà,togliete il pentolino dal fuoco e versate al suo interno la farina tutta in una volta; mescolate bene con un mestolo di legno fino ad amalgamare gli ingredienti e a ottenere una palla compatta.
Rimettete di nuovo il pentolino sul fuoco basso e girate il composto fino a quando vedrete formarsi una patina biancastra sul fondo del pentolino. Spegnete il fuoco, aggiungete lo zucchero, mescolate bene per amalgamare il tutto, poi versate l’impasto in una ciotola e lasciatelo intiepidire. Una volta tiepido, unite al composto la scorza del limone grattugiata e le uova, una alla volta, aggiungendo la seguente solo quando la precedente sarà stata completamente assorbita.
Imburrate una teglia del forno e ritagliate dei quadrati di carta forno che abbiano i lati di 8 cm e fateli aderire alla placca;ponete il composto in una tasca da pasticcere munita di bocchetta a stella e spremete sopra ogni quadrato un dischetto di pasta del diametro di 5 cm che formerete con un movimento a spirale. Sul bordo esterno di ogni dischetto sovrapponete un anello di pasta come per formare una scodellina.
In un tegame dal bordo alto, ponete dell’olio per friggere che porterete alla temperatura di circa 170°; l’olio non deve essere bollente, deve friggere dolcemente permettendovi di rigirare le zeppole più volte perché si possano gonfiare uniformemente. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura ideale, immergete non più di 2-3 zeppole ancora attaccate ai quadrati di carta forno sulle quali sono appoggiate; la carta si staccherà da sola dopo qualche secondo e potrete quindi toglierla dall’olio servendovi di una pinza da cucina. Rigirate le zeppole più volte nell’olio caldo fino alla completa doratura.
A questo punto sgocciolatele con una schiumarola e ponetele a scolare dell’olio in eccesso su più fogli di carta assorbente da cucina. Quando avrete fritto tutte le zeppole, mettete la crema pasticcera in una sac à poche e spremetela al centro delle zeppole, aggiungete un’amarena sciroppata o una ciliegia candita sulla sommità e spolverizzate con zucchero a velo.
Se non le mangiate subito conservatele in frigo

3 commenti:

Terry ha detto...

ciao ho trovato il tuo blog per caso e ne sono rimasta affascinata..è bellissimo..t ho aggiunta tra le mie preferite e mi sono inserita tra ituoi sostenitori.un bacio terry passa da me se t va':)

Valeria ha detto...

lo farò senz'altro...grazie della visita e dei complimenti :D

Acky ha detto...

e con tutti i blog che seguo...le zeppole non le avevo mai trovate finora...brava! slurp